Ancelle della VisitazioneAncelle della Visitazione“Prepariamo per ascoltare, per apprendere tutto quello che è buono che bello da vivere quotidianamente”3 mesi fa

Costituzioni

Costituzioni e Direttorio delle Ancelle della Visitazione

Il Riconoscimento Pontificio, ricevuto l’8 dicembre 1999, ha sancito che la Congregazione delle Ancelle della Visitazione ed il Carisma che la contraddistingue nella Chiesa, sono opera di Dio, pertanto, in nome della Chiesa e in obbedienza al Sommo Pontefice, esse vivranno in fedeltà, amore, gioia, la loro consacrazione a Dio e vivranno il loro carisma con Spirito Ecclesiale ed universale.
Le Costituzioni stabiliscono che ogni Ancella viva nella Chiesa e con la Chiesa come membro vivo e devoto, mantenendo e sviluppando la comunione concreta con le Chiese particolari e con la Chiesa universale. Emerge chiaro dalle Costituzioni il ruolo che la Vergine Maria riveste nella Congregazione: “Le Ancelle della Visitazione vivono la loro consacrazione con Maria, Madre di Cristo e della Chiesa; come Maria accogliendo, serbando e meditando nel cuore la Parola di Dio, i misteri della salvezza e i segni dei tempi del Signore (cfr Lc 2,19-51)”. È evidente dalle Costituzioni dell’Istituto che la preghiera occupa un posto fondamentale sia per la vita spirituale che per l’efficacia apostolica. La dimensione contemplativa ed attiva sono inseparabili e la seconda sarebbe un agire vuoto se non fosse alimentato dalla grazia di Dio:  “… si dedicheranno quotidianamente al dialogo personale e comunitario con Dio”. “Seguendo lo Spirito Santo, vivente e operante nei loro cuori, come risposta a Dio cercheranno di stabilire e sviluppare, in un abbandono pieno di fede ed amore, una profonda intimità con Dio Padre, in Gesù Salvatore, fratello, amico”.  “In particolare le Ancelle della Visitazione, baseranno le loro devozione al Cristo nel Mistero pasquale. Il mistero della Risurrezione di Cristo è strettamente legato al loro specifico Carisma ”. Pertanto celebrano con grande solennità la Pasqua del Signore e si impegnano, con la vita, a trasmettere questo messaggio: “Cristo è veramente Risorto! Alleluia – Magnificat!”. “… la gioia, segno di fiducia e speranza, è una delle principale caratteristiche delle Ancelle della Visitazione, le quali non testimonierebbero che il messaggio cristiano è messaggio di gioia, se sui loro volti non apparisce costantemente una serena letizia”. “… Ispirandosi al mistero da cui prendono il nome e hanno il Carisma, nella loro donazione apostolica … – opereranno – in attenzione e disponibilità alle esigenze prioritarie della missione in cui si trovano”.